mercoledì 26 settembre 2007

GNAM GNAM :)


Fare foto di food quando si è a dieta non è proprio il massimo, soprattutto quando si hanno davanti queste bellissime (ma specialmente buonissime) mousse della pasticceria Bacillieri.


Il momento più bello è stato quello seguente gli scatti, in cui mi sono potuta felicemente avvinghiare al vassoio. Bé... La dieta può aspettare, anche perchè chi è a dieta è triste.... mentre io sono felicisssima:)).perciò dico... evviva le foto di food! quanto mi piacciono:)


Scherzi a parte, in questi giorni si fa un gran parlare delle foto che Oliviero Toscani ha fatto per la campagna pubblicitaria del brand Nolita. Davvero geniali. Spero che sia veramente efficace per mettere in risalto l'importanza del problema che molte volte viene sottovalutato, anche se mi è capitato di leggere sul Corriere della scorsa settimana un articolo contenente pareri molto negativi in proposito. Io non so quale sia la cosa giusta per affrontare questo genere di problema, però qualcosa deve pur essere fatto, non possiamo vivere nell' indifferenza.

9 commenti:

Ogion ha detto...

Ciao Silvia, negli ultimi hanni hanno usato foto di incidenti stradali per convincere la gente ad andare piano, e le foto dei polmoni rovinati dal fumo per sollecitare le persone a smettere di fumare. Le foto di Toscani seguono lo stesso filone, e spero che abbiano effetto. Ho sentito dire che le persone malate di anoressia hanno una visione distorta del loro corpo, e potrebbero non identificarsi con le foto. Comunque sicuramente meglio questa campagna di quella contro le pellicce della Ripa di Meana nuda...

novecento ha detto...

Hai ragione, anche io ho letto la stessa cosa riguardo la visione che hanno le anoressiche del proprio corpo... in più le critiche della scorsa settimana che ho letto dicevano appunto che potrebbero prendere le foto della campagna come esempio da imitare....di conseguenza diventerebbero molto pericolose

luca ha detto...

Si potrebbero anche appendere per strada le foto di questi pasticcini per combattere l'anoressia...:)

Ogion ha detto...

Qualche volta le foto hanno cambiato il mondo, ma ho paura che per questo problema non bastino. In compenso hanno effetto su di me... dove stà la pasticceria Bacillieri?

Anonimo ha detto...

Ciao Silvia,

io lavoro come te con la fotografia e, inoltre, la insegno anche a persone con problemi psichici o con handicap (down).
Quindi lavoro a stretto contatto con psicologi e psichiatri e le idee sulle foto del maestro Toscani sono divergenti. Secondo me potrebbero diventare una "moda"... quindi pericolose...però sono un "pugno nello stomaco" e comunicare con la fotografia è anche questo pur se discutibile... de gustibus!
A me personalmente è capitato di una ragazza anoressica in cura con una psicologa che voleva un servizio di nudo... ora è guarita e quando guarda quelle foto si rende conto dell'errore e che stava REALMENTE male... però ci son voluti mesi e mesi di terapia psicologica/psichiatrica e, fotografarla, non è stato facile.

Complimenti per il blog che giorni fa mi era sfuggito!

Fabio Pentori

novecento ha detto...

ciao Fabio, per quanto mi riguarda è davvero difficile capire cosa sia giusto o sbagliato da fare nei confronti di un problema così enorme come l' anoressia...forse non è neanche con una mossa pubblicitaria del genere che si possono smuovere le cose, come hai detto tu forse le si peggiorano.

Complimenti per il tuo lavoro di insegnante, la reputo una cosa davvero molto bella!

Fabio ha detto...

Ciao Silvia,

se vai sul mio sito nella sezione "Archives" c'è il progetto l'inaugurazione del progetto "Imago" per i ragazzi di psichiatria.
Per loro la fotografia è un linguaggio per raccontare e raccontarsi... specie per chi ha reali problemi di comunicazione verbale.

novecento ha detto...

A dire il vero settimana scorsa avevo già guardato il tuo sito ed avevo letto la presentazione del progetto, è un lavoro davvero interessante e penso anche difficile... ma è proprio una bella iniziativa!

Anonimo ha detto...

Many customers have stated that when they have ordered these counterfeit, fake, imitation
UGG's, they will arrive in the plain, brown box that looked battered. And recollection, they might eventually be willful Worn tedium without situation, so the graduate can perform their job. And reproductions may possibly appearance in the same way terrific.

my web page: coach