martedì 12 gennaio 2010

TEMPO & DIAFRAMMA

(LESSON #3...prima parte)

Dopo il tutorial sul grandangolare, mi è stata richiesta una nuova pappardella su “combinazione tempo e diaframma”.  Ebbene sì, non ve lo aspettavate, ma vi tocca starmi a sentire... di nuovo!!! yeah.
Quando dobbiam scattare una fotografia (...di un albero, di un sasso, di un muflone, di una modella,  di una mortadella, o di qualsiasi altra cosa), abbiamo “2 informazioni” da inserire nella nostra fotocamera:
Tempo,Diaframma
 (i più  bravi di me penseranno “e gli ISO??” non abbiate fretta., peace & love...).In generale, per avere una foto esposta correttamente, dobbiamo fare in modo di avere la giusta combinazione tempo/diaframma.

IL TEMPO
Il Tempo determina (...indovinate un pò?) la quantità di tempo in cui l' otturatore della nostra fotocamera dovrà restare aperto per far passare la luce.
Il tempo è espresso in secondi o frazione di secondi.
Ad esempio, se sulla macchina girate la ghiera che regola il tempo, compariranno dei numeri (non necessariamente da giocare al lotto- io ho provato e son più povera di prima):
....4” 2” 1” 2 15, 30, 100, 160, ecc....
Che significano, rispettivamente ....4 secondi, 2 secondi, 1 secondo, ½ secondo, 1/15 di secondo, 1/30 di secondo, ecc
Cosa ci cambia nella pratica usare un tempo di esposizione piuttosto che un altro??? Dipende dal soggetto della nostra fotografia e dall' effetto che vogliamo ottenere.

Come regola base, se il soggetto è un muflone che corre, e vogliamo che nella nostra foto non risulti mosso, dobbiam usare un tempo di esposizione veloce.
(Ehmmm...In mancanza del muflone, c' è una bimba che salta...va bene uguale?)
Lunghezza focale 50 mm   t 1/120 sec    F/ 5,6

Al contrario, se il nostro soggetto è un sasso,  possiamo decidere un tempo di esposizione lento, anche di diversi secondi. (ovviamente in questo caso utilizziamo un  cavalletto).
Se poi vogliamo la classica foto  con un corso d' acqua in movimento e vogliamo che questo movimento si percepisca, siamo nel posto giusto al momento giusto per capire come lo si ottiene. possiam infatti  mantenere sempre diversi secondi di esposizione, ed ecco cosa succede:
                               Lunghezza focale 50 mm   t 8 sec    F/32

Sì ma, direte voi, fino a che tempo possiamo permetterci di lavorare a mano libera senza rischiare di fare foto mosse e quando invece siamo obbligati ad utilizzare il cavalletto?
La risposta è legata principalmente alla lunghezza focale dell' obiettivo che stiamo utilizzando in quel momento.

Esempi intuitivi veloci- veloci:
Se stò usando un 35mm posso scattare tranquillamente a mano libera ad 1/30 di secondo.
Se stò usando un 50 mm, a 1/60 di secondo...
Se uso un 300 mm, a 1/320 di secondo... e così via.
Come avrete notato a mano libera è molto più facile usare tempi brevi usando i grandangolari, mentre con con i teleobiettivi è un po' più tragica. (per fortuna hanno inventato i treppiedi e le ottiche stabilizzate).
Quella riportata è una regola per capire in maniera molto semplice, poi ovviamente il valore sotto il quale non dover scendere per lavorare a mano libera è soggettivo (sopratutto per chi, come me, è soggetto a tremarella...).

Ed ora ho tirato fuori dal cassetto il vecchio/ impolverato hard disk e pubblico questa mia foto. Ancora una volta è un esempio di come si possa  giocare con la fotografia, in questo caso con il tempo di esposizione:
                            Lunghezza Focale 40 mm   t 20 sec    F/32

In questa foto non c' è post produzione (anche perchè, ai tempi in cui l' ho scattata non sapevo neanche cosa fosse...). Ho lavorato a lume di candela, tempo di esposizione 20 secondi. Quindi ho iniziato il movimento: 5 secondi mantenendo le gambe in posizione 1, 5 secondi mantenendo le gambe in posizione 2, e così via per un totale  4 volte (4 posizioni). Se volete provare è semplicissimo, ed aiuta a capire meglio come il fotogramma viene impresso dalla luce.
Come al solito la fotografia offre le basi di partenza, siamo poi noi a decidere dove vogliamo andare e che viaggio vogliam percorrere.
Con questa mia ultima perla di saggezza per oggi chiudo, ma temete. Temete pure.Tornerò presto parlando di diaframma & co.

9 commenti:

Ogion ha detto...

Cara Silvia grazie per la lezione. Dopo aver frugato un po' nel manuale della mia macchinetta (non è una reflex, ma una digitale compatta ultra economica) ho trovato come impostare il tempo di scatto, che nel mio caso va da 1" a 15". Qualcosa mi dice che per fotografar sassi va benissimo, ma che con i mufloni in corsa potrei avere qualche problemino.

Anonimo ha detto...

ciao Silvia, seguo sempre il tuo blog silenziosamente, senza dire la mia,... non perchè quello che leggo non miinteressi...anzi! trovo i tuoi post molto interessanti, la verità è che sono un timido. Questa volta ho deciso di fare diversamente, di dire la mia.è un incoraggiameento che vorrei darti nel continuare a scrivere, poiche quello che dici mi illumina e poi il fatto che sveli i tuoi trucchi fotografici (come nel caso delle foto con le gambe)senza aver paura di imitazioni o scopiazzamenti vari la dice lunga. ciao
Luigi

novecento ha detto...

ciao Ogion, non sono di certo un' esperta di compatte, comunque sia il discorso dell' esposizione da 1" a 152sulle prime mi lascia un pò titubante:)

novecento ha detto...

Ciao Anonimo Luigi, è interessante sapere che c' è qualcuno che mi segue silenziosamente...no scherzo, mi ha fatto molto piu piacere che tu mi abbia scritto e detto la tua.
sai, riguardo al fatto dei segreti professionali non credo ne esistano di veri. quello che contano sono le idee e penso che difficilmente qualcuno ce le possa sottrarre o rubare, ognuno vede a proprio modo a seconda della propria sensibilità...a me piace condividere e se c' è modo di aiutare benvenga, non mi piace che si costruiscano barriere fotografiche. ...parola d' ordine collaborazione:)

Anonimo ha detto...

Ciao Silvia, trovo quello che hai scritto interessante e il fatto che tu lo abbia scritto con un pò della tua ironia me lo fa piacere ancora di piu.
Lucio

Anonimo ha detto...

Hi
[URL=http://blog.bakililar.az/Botshark/]Buy Tramadol Online[/URL]

novecento ha detto...

Lucio sei un grande solo per il fatto di averci capito qualcosa:)

sole ha detto...

penso che ciò che hai scritto non solo sia molto chiaro... ma davvero facile da leggere!! divertente, leggero, allo stesso modo istruttivo.

aspetto il prossimo....

non far passare una vita ora:)

bheo ha detto...

ciao, davvero interessante....
te lo dice uno che si ostina ad usare la macchina in modalita automatica...